Author: LOREDANA CARENA 

Al MAO di Torino conferenze di Sherif El Sebaie per scoprire la Cappella Palatina di Palermo e il sito di AlUla

Inserite dall’UNESCO nella lista del Patrimonio mondiale dell’Umanità rispettivamente nel 2015 e nel 2008, la Cappella Palatina di #Palermo e il sito archeologica di #AlUla saranno il tema centrale di due conferenze che si terranno al MAO di Torino martedì 19 marzo e mercoledì 17 aprile. 

Ad approfondire la conoscenza su questi due meravigliosi luoghi, ricchi di storia e di tradizioni, sarà Sherif El Sebaie, consulente scientifico in fase di allestimento museale della galleria dei Paesi Islamici del Museo d’Arte Orientale e Project Manager della prima missione di formazione in Arabia Saudita per giovani restauratori sauditi, guidata dal Centro di #Conservazione e #Restauro della Venaria Reale.

La scelta della Cappella Palatina e di AlUla, siti geograficamente distanti, ma artisticamente vicini, è finalizzata a capire quali siano stati, nel corso dei secoli, i modi ed i canali di circolazione delle idee, delle lingue, delle tecniche artistiche e della cultura materiale in generale fra il Mediterraneo e l’Asia. Tematica quanto mai affascinante, già scandagliata nella mostra, Tradu/izioni d’Eurasia, visitabile al MAO sino al 1° settembre.

La Cappella Palatina di Palermo, il cui soffitto ligneo venne decorato, con molta probabilità, da maestranze provenienti dall’Egitto Fatimide, che Guy de Maupassant descriveva come “la più bella che esiste al mondo, il più stupendo gioiello religioso vagheggiato dal pensiero umano ed eseguito da mani d’artista”, e Oscar Wilde come “la meraviglia delle meraviglie”, è la massima testimonianza della convivenza tra le culture di Oriente e Occidente sotto il regno di Ruggero II d’Altavilla nel XII secolo. Per tale motivo è stata inserita dall’UNESCO nella lista del Patrimonio mondiale dell’Umanità come “esempio di convivenza e interazione tra diverse componenti culturali di provenienza storica e geografica eterogenea”.

Capitale degli antichi regni di Dadan e Liyhan, poi ultimo avamposto del Regno dei Nabatei prima della conquista romana, AlUla è un vero e proprio museo a cielo aperto che culmina a #Hegra, primo sito in Arabia Saudita dichiarato Patrimonio mondiale dell’Umanità dall’Unesco. Qui monumentali tombe, ben conservate, scavate negli affioramenti di arenaria, testimoniano il prestigio e i legami internazionali dei suoi antichi abitanti.

Gli incontri sono resi possibili grazie alla collaborazione con #Assointerpreti – Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria nell’ambito delle celebrazioni del cinquantenario dell’Associazione Nazionale Interpreti di Conferenza.

INFORMAZIONI

MAO Museo d’Arte Orientale, via San Domenico n. 11 – Torino – www.maotorino.it

MARTEDI’ 19 MARZO 2024 ore 18: Il Cielo in un soffitto: meraviglie e segreti della Cappella Palatina a Palermo.

MERCOLEDI’ 17 APRILE 2024 ore 18: Petra d’Arabia: incanto e misteri di Alula e dell’Arabia Saudita.

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

 (Foto ufficio stampa: “AlUla sito dell’UNESCO”)

Leggi anche: https://www.antichitafiorio.com/mao-traduzioni-e-tradizioni-deurasialoredana-carena-1/

Translate »