Author: LOREDANA CARENA 

A Rivoli appuntamento a Villa Cerruti con le lezioni concerto curate da Mario Calisi

Le collezioni d’arte consentono di approfondire argomenti legati non soltanto all’arte tout court, ma anche attinenti ambiti culturali differenti che spaziano dalla storia alla geografia, dalla musica alla moda, e così via. L’arte, infatti, si potrebbe considerare come una sorta di “legante culturale”, ovvero un fattore comune ai settori dello scibile. Fruire le collezioni d’arte per andare oltre la materialità dell’oggetto è un modo per scandagliare argomenti trasversali e attinenti.

Spunto di riflessione in questo senso ci è offerto dalla mirabile Collezione #Cerruti che comprende quasi trecento opere tra dipinti, sculture, libri antichi, legature di pregio, mobili e tappeti che spaziano dal periodo medioevale a quello contemporaneo. Aperta al pubblico nel 2019 come polo del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, la poliedrica collezione è nata dalla passione e dalla sensibilità artistica di Francesco Federico Cerruti (Genova, 1922 – Torino 2015) che, sin dalla metà degli anni Sessanta, iniziò a #collezionare opere di artisti quali Bernardo Daddi, #Pontormo, #Modigliani, #Klee, #Balla, #Magritte e molti altri di alto livello internazionale. Grazie ad un accordo del 2017 tra il Castello di Rivoli e la Fondazione Federico Cerruti per l’Arte, proprietaria della collezione, è stato possibile creare un ponte artistico – culturale tra l’arte antica e l’arte contemporanea.

Con gli appuntamenti mensili di Collezione dal vivo è possibile approfondire la Collezione Cerruti con interventi di storici dell’arte e studiosi su un’opera o un ciclo di opere della collezione. Alle conferenze si alternano delle lezioni – concerto, con musica dal vivo, a cura del pianista, compositore e direttore d’orchestra, Mario Calisi.

Il secondo appuntamento della stagione Collezione dal vivo a Villa Cerruti è per giovedì 6 giugno e verrà trattato il tema degli #affetti.  Durante la lezione – concerto Mario Calisi al pianoforte e Lorenzo #Fazzini al flauto eseguiranno brani di Franz Benda, Johann Nepomuk Hummel e Raffaele Galli. Seguirà una visita speciale che condurrà il pubblico alla scoperta di opere, nuclei collezionistici e storie legate all’argomento dell’appuntamento.

INFORMAZIONI

Collezione dal vivo, secondo appuntamento, “Gli affetti”, giovedì 6 giugno 2024, ore 18 – 19,30 – Villa Cerruti, Sala dello Orchidee – ore 17,55 partenza navetta di collegamento alla Collezione Cerruti dal piazzale antistante il Castello di Rivoli, piazza Mafalda di Savoia, Rivoli, (TO), tel. +39 011 9565222.

Posti disponibili: 20. Costo del biglietto 10 euro. L’acquisto si può effettuare solo on line alla pagina www.castellodirivoli.org 

Prossimi appuntamenti di Collezione dal vivo

25 luglio 2024, ore 18.00 – 19.30
Claudio Zambianchi, La Falaise et la Porte d’Aval, 1885, di Claude Monet. Un dipinto del Museum Barberini di Potsdam
Sala delle Orchidee – Villa Cerruti
 
12 settembre 2024, ore 18.00 – 19.30
Lezione-concerto Il vuoto
Amat Saxophone Quartet
Musiche di J. Francaix, P. Iturralde, M. Calisi, I. Xenakis
Sala delle Orchidee – Villa Cerruti
 
24 ottobre 2024, ore 18.00 – 19.30
Luisa MensiLa conservazione della Collezione. Un caleidoscopio di tecniche dell’arte
Presentazione al pubblico del nuovo laboratorio di restauro
Sala delle Orchidee – Villa Cerruti
 
14 novembre 2024, ore 18.00 – 19.30
Lezione-concerto Il canto del cigno
Mario Calisi (pianoforte) e Chenjie Lì (baritono)
Musiche di F. Schubert, V. Bellini, E. Grieg, I. Stravinsky
Sala delle Orchidee – Villa Cerruti

(Foto ufficio stampa: Evaristo Baschenis, “Natura morta con violino, libri e frutta su un tavolo”, 1650 circa, Collezione Fondazione Francesco Federico Cerruti per l’Arte – deposito a lungo termine – Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Rivoli-Torino)

Leggi anche: https://www.antichitafiorio.com/castello-di-rivoli-programma-artistico-ed-educativo-loredana-carena-1/

 

Translate »